Un'intolleranza all'avocado potrebbe essere la ragione dei tuoi problemi di salute intestinale?

Il mio amore per l'avocado è reale. Non c'è niente di meglio che mordere un pezzo di toast senza glutine ammucchiato con la roba verde schiacciata ... o infilarsi in una ciotola di guacamole piccante ... o godersi il rotolo di salmone e avocado dal mio posto preferito di sushi. Per molto tempo, se coinvolgesse il frutto sano e grasso-friendly, lo mangerei.

Fino a un giorno, mi sentivo come se non potessi più sopportarlo. Non importa quanto pulito abbia mangiato (addio a cereali, latticini e zuccheri aggiunti), non riuscivo a scuotere i miei problemi digestivi * ahem *.



Quindi il mio medico mi ha consigliato di ridurre ulteriormente i cibi nella mia dieta per trovare il colpevole, lasciandomi senza avocado e un po 'triste fino a quando ho capito che era Lavorando. In effetti, bandirlo (e una manciata di altri alimenti) dal mio piatto mi ha fatto sentire meglio di quanto non avessi fatto in mesi.

Un giorno, mi sentivo come se non potessi più sopportarlo. Non importa quanto pulito abbia mangiato, non riuscivo a scuotere i miei problemi digestivi * ahem *.



Quindi qual è il problema? Si suppone che gli avocado siano uno dei migliori alimenti per la salute, accreditati di tutto, dalla riduzione del grasso della pancia al risveglio della libido. E continuano a diventare sempre più popolari ogni anno: le vendite al dettaglio sono aumentate costantemente dal 2000 e gli americani stanno riempiendo i loro carrelli con 1,6 miliardi di dollari ogni anno, secondo l'Hass Avocado Board.



Secondo Daniel Motola, MD, gastroenterologo della Gotham Medical Associates di New York City, tale entusiasmo potrebbe effettivamente essere parte del problema. Per coloro che riescono a digerirli bene, evita l'amore è totalmente giustificato, ma sicuramente non sono per tutti.

Momento di confessione: l'ironia è che non ho sempre amato gli avocado. Erano un gusto acquisito per me, uno di quegli alimenti che dovevo insegnare a me stesso. Quindi il mio corpo ha improvvisamente rifiutato questo cibo che avevo imparato ad amare? Il dottor Motola suggerisce che è più probabile che io sia stato mal equipaggiato per digerirlo tutto il tempo, e alla fine ha raggiunto un punto in cui non potevo più tollerarli. (Nota per se stessi: ascolta il tuo corpo.)

Quindi, se sospetti che l'assunzione di avocado possa essere responsabile dei tuoi problemi digestivi, non sarai sicuramente solo.

Continua a leggere per 3 motivi per cui gli alimenti salutari a volte possono causare disturbi gastrointestinali.

1. Potresti essere intollerante a FODMAP

Questa è la categoria in cui rientro. I FODMAP (oligosaccaridi fermentabili, disaccaridi, monosaccaridi e polioli) sono zuccheri che sono scarsamente assorbiti dall'intestino e finiscono per fermentare, quindi i problemi di gonfiore e intestino.

L'avocado contiene sorbitolo, che è un poliolo che si trova anche nelle pesche, nel miele e nella gomma da masticare senza zucchero. Quindi, se sei sensibile a questi zuccheri come me, avrai difficoltà a digerire quel guac, specialmente se sei tentato di lucidare un'intera vasca da solo. Cipolle, aglio e mele sono altri alimenti comuni contenenti FODMAP, ma è improbabile che tu possa tagliare uno spicchio d'aglio o mangiare un intero moggio di mele.

Se sei sensibile a questi zuccheri come me, avrai difficoltà a digerire quel guac.

Sfortunatamente, non esiste una pillola magica per curare i tuoi probi digestivi indotti dall'avocado. (Sebbene esistano farmaci OTC progettati per aiutare a mitigare i sintomi, il Dr. Motola non è convinto che siano particolarmente efficaci). Morale della storia: limitare le dimensioni delle porzioni (1/8 di un avocado è considerato a basso FODMAP) e forse prendere in considerazione la possibilità di riservarle per occasioni speciali. Cupcake di avocado, chiunque?

2. Potresti avere un'ipersensibilità

Anche Jessie Lapointe, brand manager con sede a New York, sentì la sensazione di sviluppare improvvisamente una reazione negativa agli avocado. È passata dal mangiare interi avocado con un cucchiaio a pranzo a ottenere crampi debilitanti una sera dopo una cena di sushi che l'ha quasi mandata al pronto soccorso.

'Alcune settimane dopo quell'orribile episodio serale, ho preso un piccolo avocado per lanciarmi un frullato e ho continuato a consumarne il contenuto a velocità di curvatura prima del lavoro', dice Lapointe. 'Pochi istanti dopo, vomitavo proiettile. Lezione appresa.

Dopo aver incontrato il suo medico di famiglia e aver discusso della sua (apparentemente non correlata) allergia al lattice, a Lapointe è stata diagnosticata la 'sindrome da frutto del lattice'.

Circa il 30-50 percento delle persone allergiche al lattice di gomma naturale presenta anche un'ipersensibilità agli avocado.

Secondo il National Center for Biotechnology Information, circa il 30-50 percento delle persone allergiche al lattice di gomma naturale ha anche un'ipersensibilità a determinati alimenti a base vegetale, tra cui banane, kiwi, peperoni e avresti indovinato.

Le ipersensibilità sono diverse dalle intolleranze al FODMAP perché non coinvolgono il processo di fermentazione nell'intestino, ma provocano problemi gastrointestinali come nausea, crampi addominali e vomito.

'Alcuni diranno che quello che ho non è in realtà un'allergia, ma un'intolleranza o sensibilità, dice Lapointe. 'Se tocco l'avocado, o è nei prodotti di bellezza, non ci sono effetti negativi. Tuttavia, anche il minimo ingerimento provoca problemi gastrointestinali.

3. Potresti essere allergico

Le ipersensibilità sono complicate perché sono in qualche modo un ibrido, ma secondo il Dr. Motola, i sintomi di semplici intolleranze e allergie sono abbastanza diversi che dovrebbe essere abbastanza facile distinguerli. Un'intolleranza provocherà problemi digestivi (pensa: costipazione, diarrea, gonfiore, ecc.) Che potrebbero non manifestarsi per diverse ore, mentre una reazione allergica provoca sintomi più immediati come rossore, orticaria o gonfiore delle labbra e della gola.

'L'allergia è completamente separata dall'intolleranza, afferma la dott.ssa Motola. 'Le allergie invocano il sistema immunitario. Le intolleranze digestive non hanno nulla a che fare con questo.

Il Dr. Motola raccomanda vivamente di consultare un medico se nota gonfiore cronico o diarrea dopo aver mangiato perché potrebbe essere un segno di un problema più grave, come la celiachia o la malattia di Crohn, specialmente se i sintomi persistono dopo aver ridotto l'assunzione di avocado.

E se sei come me e finisci per limitare (o eliminare del tutto) la tua assunzione di frutti cremosi e decadenti, non devi rinunciare del tutto al tuo amore. Grazie a costumi da bagno a tema verde, custodie per iPhone e persino copripiumini, non lo fai mai veramente devo andare in Turchia fredda.

Pubblicato originariamente il 29 maggio 2017; aggiornato il 15 luglio 2018.

Puoi provare la vita a basso FODMAP con queste ricette strabilianti che puoi realizzare in 15 minuti. E per mantenere il tuo metabolismo in perfetta forma, ecco i quattro alimenti che un medico intestinale non vorrebbe mai mangiare.