Trattare con l'eczema? Questi sono gli alimenti che dovresti mangiare e quelli da evitare
1/4 Inizia 2/4

Dai un'occhiata a Instagram di Karen Fischer e non puoi fare a meno di notare la sua carnagione invidiabile e luminosa. Ma cosa tu non fare vedi è che il nutrizionista e l'autore hanno affrontato una vita di lotte cutanee piuttosto intense.

'Avevo l'eczema da bambino e quando ero adolescente avevo una grave dermatite alle mani, dice. 'Avevo anche la psoriasi a vent'anni. Così quando sua figlia, Ayva, ha sviluppato l'eczema da bambina a causa della 'sensibilità salicilata', un termine che descrive un'intolleranza nei confronti dei prodotti chimici naturali antiparassitari prodotti dalle piante per l'autoprotezione, Fischer ha saputo esattamente come combattere la condizione attraverso l'alimentazione.

Entro due mesi dall'inizio della dieta e del piano di integratori di Fischer, le macchie rosse e pruriginose della pelle di Ayva erano completamente scomparse. E Fischer ha usato la stessa strategia innumerevoli volte nei 15 anni successivi, curando pazienti affetti da eczema, rosacea, psoriasi, acne e una moltitudine di altre condizioni della pelle. (È anche la base del suo nuovo libro, La disintossicazione dell'eczema: la dieta a basso contenuto chimico per eliminare l'infiammazione della pelle.)

Quindi qual è il suo segreto? Nell'esperienza di Fischer, la chiave per curare una condizione infiammatoria della pelle come l'eczema si trova nel fegato. 'Il tuo fegato dovrebbe disattivare le sostanze chimiche nel tuo corpo, quindi se il tuo fegato non funziona al 100%, è allora che possono verificarsi cose come l'eczema, spiega. Accanto alla sensibilità al salicilato, una miriade di altre intolleranze - tra cui ammina, glutammato (MSG), conservanti, solfiti e nitrati - possono gettare il fegato fuori dalla botta e incitare un caso nodoso della condizione. Fattori esterni come l'esposizione chimica potrebbero anche provocare una risposta infiammatoria, afferma. Pensa all'inquinamento, al profumo, ai detergenti per la casa o persino ai tuoi prodotti per la cura della pelle.

Una volta che uno o tutti questi fattori hanno incasinato il fegato, Fischer afferma che la disintossicazione è il nome del gioco. 'Si tratta di evitare (l'eczema si innesca) per tre mesi e poi testarli di nuovo. Continua a sfidare il corpo a diventare più forte, lei consiglia. Un po 'come un campo di bellezza, con una carnagione calma come ricompensa finale.



Pronto a guarire il tuo eczema, una volta per tutte? Scorri verso il basso per i consigli di Fischer su quali alimenti ritagliare dalla tua dieta, e gli ingredienti curativi da aggiungere al tuo piatto.

3/4

Che cosa non da mangiare se hai l'eczema

Hai mai sentito parlare della 'Dirty Dozen? Il (un po ') maledetto nome per i prodotti più carichi di pesticidi al supermercato? Bene, secondo Fischer, l'eczema ha un proprio elenco di no-go, e questi sono gli alimenti che vuoi evitare a tutti i costi per i tuoi primi tre mesi di disintossicazione.

Stai alla larga da questi 12 alimenti se sei incline all'eczema, tutti tendono ad essere ricchi di salicilati, ammine, MSG, nitrati e altri fattori scatenanti:

  • Uva
  • Arance
  • Kiwi
  • Sono salice
  • Pomodori
  • Avocado: Gasp! Siamo spiacenti, ma sono una delle principali fonti di ammine e salicilati.
  • broccoli
  • Frutta secca
  • Salumi
  • Uova: il 70-90% delle persone con eczema è allergico o sensibile a loro
  • zucchero
  • Latticini: l'89% dei malati di eczema è allergico ai latticini
4/4

I migliori ingredienti per eczema lenitivo

Se il tuo frigorifero sembra un po 'nudo senza uova e avocado, non stressarlo: sostituiscilo con ingredienti alcalinizzanti, antinfiammatori e omega per proteggere e ringiovanire la pelle. Fischer suggerisce di raddoppiare gli alimenti sottostanti per i primi tre mesi della disintossicazione. Quindi, puoi iniziare lentamente a reintrodurre i tuoi preferiti dall'elenco di Dozzine sporche dell'eczema e vedere se causano una riacutizzazione. (Solo se vuoi, ovviamente!).

  • Olio di semi di lino: 'Idrata letteralmente la pelle dall'interno verso l'esterno', afferma Fischer. 'L'eczema è la pelle secca. Fa impazzire le persone ed è davvero parte del dolore dell'eczema. Solo 1/2 cucchiaino di olio di semi di lino al giorno ti darà il pieno di omega-3.
  • Cavolo rosso: questo ingrediente prende il suo colore vibrante dall'antocianina, un pigmento protettivo della pelle che si trova anche nel cavolfiore viola. Per l'avvio, è anche altamente alcalinizzante e naturalmente anti-infiammatorio.
  • Barbabietole: quando si tratta di coltivare quel bagliore ultraterreno, niente batte le barbabietole. Danno una mano al fegato per eliminare quelle fastidiose sostanze chimiche e si dice addirittura che rendano i tuoi integratori di collagene più efficaci.
  • Zafferano: Fischer lo chiama 'La spezia più costosa del mondo, ma non ne hai bisogno per avere benefici. Ti consiglia di aggiungere lo zafferano in una tazza calda di latte di riso proprio prima di coricarti per favorire una migliore digestione mentre dormi.
  • Carruba: cerca un'alternativa al cacao senza caffeina per calmare il tratto digestivo e frenare la fame.
  • Avena: insieme alla fibra, l'avena durante la notte contiene anche vitamina E, zinco e silice, una combinazione killer per la pelle forte.
  • Pesce: Fischer consiglia di selezionare un pesce più piccolo a basso contenuto di mercurio, come salmone, sardine o trota.
  • Pere: 'Le pere pelate hanno un contenuto molto basso di sostanze chimiche naturali. Sono meravigliosi per la loro fibra solubile e insolubile, che aiuta a ridurre il rischio di malattie infiammatorie e diabete, afferma Fischer. Per un succo super alcalinizzante, lei consiglia di mescolare queste bellezze con barbabietole e carote, non perderai nemmeno il tuo bicchiere di succo d'arancia al mattino.

Sapevi che la dieta chetogenica è stata collegata a problemi della pelle come arrossamento del viso? Se riesci a relazionarti, questi sono gli 8 alimenti che un nutrizionista raccomanda per lenire la pelle.