Ho avuto una relazione malsana con il caffè ... ecco come l'ho guarito

Dire che amo il caffè sarebbe un eufemismo totale. (Seriamente, controlla la mia biografia.) Lo sono sempre stato quella ragazza, quello che non poteva funzionare senza una tazza di java per prima cosa al mattino. Conosci quei meme che dicono: 'Ma prima, caffè? Questo è fondamentalmente il mio mantra di vita.

E non era solo un'abitudine una volta al giorno. Ogni giorno, desideravo un altro caffè alle 10 di mattina, e di solito di nuovo intorno alle 15:00 o alle 16:00. Il pensiero di andarmene anche solo un giorno senza sopportare gli inevitabili mal di testa, la nebbia del cervello e altri sintomi di astinenza da caffeina mi ha fatto rabbrividire. Ero sicuro che se avessi smesso di bere caffè, non sarei stato in grado di svolgere alcun lavoro, figuriamoci andare in palestra o essere piacevole in un evento sociale.



E, a dire il vero, non ero convinto che avessi nemmeno bisogno di ridurre il caffè, nonostante tutte le cose che ho letto sui potenziali effetti collaterali di troppa caffeina. Ho bevuto il mio biologico con crema di cocco o latte di mandorla e talvolta ho anche aggiunto collagene o bevuto in stile antiproiettile. Un #wellnesswin, giusto? Si scopre, non esattamente. (Almeno, non per me.)

Non importa quanta caffeina ho consumato, mi sono sempre sentito stanco e ho persino iniziato a ricorrere a bevande energetiche solo per darmi una scossa.



Avanti veloce circa sei mesi dopo essermi trasferito a New York City, dove le persone tengono tazze di caffè come accessori di moda quando camminano per le strade. Non importa quanta caffeina ho consumato, mi sono sempre sentito stanco e ho persino iniziato a ricorrere a bevande energetiche solo per darmi una scossa. Quando ho iniziato a sviluppare problemi ormonali e problemi con il mio ciclo mestruale, sapevo che qualcosa non andava nel mio corpo. Ho iniziato a prendere gli adattogeni, pensando che avrebbero contrastato alcuni degli effetti dello stress e della caffeina, ma non mi sentivo molto diverso. Quindi, il mio medico mi ha suggerito di eseguire alcuni test e si è scoperto che avevo una carenza di vitamina D e forse la sindrome dell'ovaio policistico (PCOS). Sospettavo anche di avere stanchezza surrenalica, ma la possibilità di avere PCOS da solo era sufficiente per farmi riconsiderare le mie abitudini.



Ho deciso di cambiare alcune cose per riequilibrare il mio corpo. Avevo sentito parlare del Dr. Alejandro Junger, fondatore del Clean Program, e ho deciso di provare il suo piano di disintossicazione di 21 giorni molto amato. Oltre ad essere il guru della salute di celebrità come Meghan Markle, Gwyneth Paltrow e Naomi Campbell, ero davvero nella sua filosofia generale del benessere e incuriosito dalla sua esperienza di cardiologo trasformato in esperto di medicina funzionale. Così ho deciso di immergermi prima nella disintossicazione, che ovviamente mi ha richiesto di rinunciare al caffè.

Continua a leggere per scoprire cosa è successo quando ho lasciato il caffè per 21 giorni.

Perché non riesci a bere un caffè su una disintossicazione?

Il programma Clean è fondamentalmente una dieta di eliminazione, in cui smetti di mangiare cibi che comunemente possono causare problemi. Questi includono prodotti lattiero-caseari, zucchero, alcool, glutine, uova, ombretti, fragole e, peggio ancora, per me-caffè (anche decaffeinato).

Bene, c'è una buona ragione per cui il caffè non è ammesso nella disintossicazione del programma Clean. 'Le persone ne dipendono, mi dice il dott. Junger. 'È uno stimolante così forte e dopo un po' le tue ghiandole surrenali si esauriscono. Il pensiero viene influenzato, i livelli di energia vengono influenzati, il modo in cui funziona il fegato, il modo in cui vengono prodotti o meno gli ormoni. E da questo nascono tutti i tipi di squilibri.

Preparando il caffè durante il programma di 21 giorni, il tuo corpo teoricamente ha la possibilità di ricominciare da capo. 'Smettere di bere caffè, a lungo termine o durante una pulizia, offre alle ghiandole surrenali la possibilità di respirare e ripristinare', afferma Tiffany Lester, MD, direttore medico di Parsley Health San Francisco. 'Se stai bevendo il caffè per alimentare le tue mattine, è il momento di indagare sul perché sei affaticato in primo luogo. Questo combustibile artificiale sta probabilmente mascherando gli squilibri sottostanti nei tuoi ormoni, disfunzione mitocondriale o affaticamento surrenalico.

Come ho superato i miei sintomi di astinenza da caffeina

Una volta che mi ero impegnato a fare il programma, sapevo che volevo andare all in, il che significava per la prima volta in quasi 10 anni che avrei salutato il mio costante compagno mattutino. E non mentirò, i primi giorni senza caffè sono stati ruvido. Mi sentivo come se avessi avuto l'influenza per quasi una settimana. Avevo anche la nebbia del cervello ed ero di cattivo umore per la maggior parte del tempo. Non è divertente.

Dopo alcuni giorni di tanti sonnellini, soffocando l'acqua e bevendo succo verde per alleviare i sintomi di astinenza, ho finalmente iniziato a sentirmi di nuovo bene. Ho anche iniziato a bere il matcha per una correzione più delicata della caffeina, ma lascia che te lo dica, trovare un matcha di buona qualità che non rompa la banca è davvero difficile. Dopo alcune false partenze, ho iniziato a cercare su Google Mizuba Tea, secondo il suggerimento del blogger Alison Wu. È organico, ha un sapore morbido e funziona alla grande per i matcha lattes. Ma soprattutto, Mizuba spedisce in fretta. Come, Amazon Prime veloce. (Ideale se vivi in ​​un deserto del benessere senza Cha Cha Matcha o Matcha Bar in vista.)

Alla seconda settimana del programma, mi sentivo completamente diverso. Ho adorato l'energia fluida e sostenuta che ho ricevuto dal matcha: non mi sono mai sentito nervoso o eccessivamente stimolato, come il caffè a volte mi ha fatto sentire, e non ci sono state più sensazioni di bruciore e combustione. Se stavo vivendo una giornata stressante, il caffè sembrava aggiungere benzina al fuoco e farmi sentire dieci volte più ansioso. Ma questo non è mai stato il caso del tè verde, grazie alla sua l-teanina che promuove il rilassamento e altri antiossidanti buoni per te.

Quello che ho imparato dall'abbandono del caffè e dal ricominciare a berlo

Una delle cose più grandi che ho realizzato da questa esperienza è stata la mia fiducia nel caffè come stampella. L'ho usato per aiutarmi a svegliarmi, come energizzante prima dell'allenamento, come stimolante dell'umore e praticamente ogni volta che mi sentivo stanco, sfocato o procrastinavo qualcosa. È stato sorprendente rendersi finalmente conto che in realtà non ne avevo bisogno per scrivere, allenarmi o essere di buon umore. posso essere me senza caffè. (E, sì, sopravvivo anche a una delle mie settimane di lavoro più impegnative dell'estate, che per fortuna non si è verificata durante i sintomi di astinenza.)

Qualcosa che mi ha fatto passare attraverso il programma di 21 giorni era sapere che avrei potuto prendere di nuovo il mio caffè il giorno 22. Sapevo che, realisticamente, ci sarei tornato alla fine, quindi volevo capire meglio come colpisce il mio corpo.

Secondo Dana James, nutrizionista certificata, praticante di medicina funzionale e terapista cognitivo comportamentale, capire se (e come) il caffè funziona per voi dipende da come lo metabolizzate. Dato che la tua genetica gioca un ruolo in questo processo, puoi fare dei test genetici per scoprirlo, o semplicemente bere un caffè e valutare come ti senti. Se lo metabolizzi rapidamente, ti sentirai abbastanza bene se rimani in una tazza al giorno, spiega James. Ma se sei un metabolizzatore lento, la caffeina (e l'adrenalina e la noradrenalina che produce) rimangono nel corpo più a lungo, il che può creare ansia.

È stato sorprendente rendersi finalmente conto che in realtà non ne avevo bisogno per scrivere, allenarmi o essere di buon umore. posso essere me senza caffè.

'Saprai se sei un lento metabolizzatore della caffeina perché sei tipo, oh mio Dio, ho una birra fredda e mi sento completamente e completamente cablato. Mi fa sentire nervoso, dice James. Abbiamo capito che molto probabilmente sono un lento metabolizzatore della caffeina. Anche se avevo sviluppato un'alta tolleranza alla pre-disintossicazione del caffè, anche allora mi sentirei immediatamente nervoso da una birra fredda. E questo è stato confermato ancora di più quando, il giorno dopo aver completato il programma Clean, ho provato a bere il caffè e non sono riuscito nemmeno a finire mezza tazza senza il mio cuore che batteva e sentivo un po 'pazzo.

Ora, secondo la guida di James e Dr. Junger, cerco di attenermi a un caffè al giorno. James mi ha suggerito di provare il caffè ai funghi medicinali, che ha un effetto molto migliore e privo di jitter su di me. So che può sembrare un po 'controintuitivo fare una disintossicazione del caffè solo per tornarci di nuovo, ma adoro il caffè troppo per rinunciarvi per sempre. Andando avanti, se mai mi ritrovassi a berlo in eccesso, so cosa fare per ripristinare i miei livelli di energia.

Inoltre, il caffè non è qualcosa che è categoricamente 'cattivo o' buono per tutte le persone. A differenza dello zucchero trasformato, ad esempio, il caffè ha molti benefici per la salute. Come ogni altra cosa, l'unico modo per capire se è giusto per te è sperimentare e vedere cosa funziona. E se impari che quel caffè non è il migliore amico che una volta pensavi fosse, sappi solo di certo può governare il mondo senza un cappuccino in mano.

Sei ancora incuriosito dal caffè e dalla tua salute? Scopri se la birra fredda o il caffè freddo fanno al caso tuo. E dai un'occhiata a questi aggiornamenti salutari per il tuo caffè mattutino.