Paleo vs. Whole30: quale è meglio per te?

Con così tante diete che fanno il giro sul serio, cosa non hanno hanno pensato ancora? -non è raro che alcuni di loro inizino a confondersi nel cervello. Mentre alcuni si concentrano su grassi sani (ciao, cheto), altri vietano tutti i prodotti animali (FTW vegano). E quando si tratta di due delle più popolari-Paleo e Whole30-cose possono diventare pari Di Più confuso a causa di quanto siano simili.

Queste filosofie alimentari hanno ispirato una devozione così seria (sono sostanzialmente la versione del cibo del tuo amico ossessionato da CrossFit) che probabilmente ne hai sentito parlare Un sacco oltre il brunch. Considera questa guida il vero punto di svolta: ecco tutto ciò che devi sapere prima di rinnovare le tue abitudini alimentari (e trasformare la tua dispensa).



Paleo 101

L'intera idea della dieta Paleo sta mangiando il modo in cui i tuoi antenati hanno mangiato - che, se vuoi il TL; DR, era molto semplice - ma anche molto sano. Le donne delle caverne che sono venute prima di te non sono state in grado di entrare in un negozio di alimentari e prendere una scatola di crackers e il miglior formaggio vegano. Erano cacciatori e raccoglitori, quindi questo è ciò a cui si attiene questo piano alimentare: cibi dell'era paleolitica che si pensa siano migliori per il corpo.

Quindi, cosa puoi mangiare quando sei Paleo? Sei bravo ad andare con alcuni dei preferiti dei tuoi antenati: carne, pesce, frutti di mare, frutta, verdure, noci, semi, uova, tuberi, erbe, spezie e oli sani (olio di cocco, olio di avocado, olio extra vergine di oliva olio). E anche se non erano usati molto tempo fa, puoi anche mangiare ghi, miele, alcool, pancetta, sale e caffè. Un paio di regole: con l'alcol, assicurati solo che sia liquori distillati (vodka, tequila e brandy) o vino rosso, e si raccomanda che tutta la carne sia nutrita con erba, allevata al pascolo e biologica.



Che cosa non si può mangi quando sei Paleo? Alcuni Paleo no-no includono cereali (come cereali integrali, quinoa, avena e riso integrale), legumi (come fagioli, arachidi, ceci, lenticchie e soia), prodotti lattiero-caseari, oli vegetali (olio di soia, olio di vinaccioli), oli idrogenati (margarina), zucchero, sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio, dolcificanti artificiali e alimenti trasformati.



Anche se hai molti cibi diversi da gustare nella dieta Paleo, vietare cereali e legumi della tua vita potrebbe essere un grosso svantaggio. 'Tagliare cereali e legumi elimina preziose fonti di vitamine del gruppo B e fibre prebiotiche a base vegetale, che nutrono il microbioma', afferma Monica Auslander Moreno, MS, RD, LD / N, consulente nutrizionale per RSP Nutrition. 'Molte persone riferiscono anche di sentirsi meno sazi senza cereali / legumi durante i loro pasti, quindi c'è il potenziale che si possa consumare eccessivamente la porzione di proteine ​​/ grassi per compensare.

Intero30 101

Mentre la dieta Paleo è un tuffo nel passato ed è pensata per essere uno stile di vita, Whole30 è una dieta di eliminazione che ti consente di rimuovere tutti gli alimenti che sono potenziali problematici, sia che scatenino sensibilità o siano legati alle voglie, nel corso di 30 giorni . Quindi, reintroduci lentamente quei cibi nei tuoi pasti. Fondamentalmente, è un reset che può aiutarti a capire quali tipi di alimenti funzionano per te e quali no.

'Spostare il focus di un modello dietetico su frutta fresca, verdura, tuberi, proteine ​​non impanate / fritte, noci, semi, spezie e grassi sani porterà ad aumenti di fibre, sostanze fitochimiche (sostanze chimiche vegetali utili) e acido grasso benefico assunzione, dice Moreno. 'Dal momento che Whole30 vieta le farine raffinate, lo zucchero aggiunto e la maggior parte degli alimenti trasformati - e gli alimenti interi' probabilmente sostituiranno quelli nella propria dieta, la qualità dei nutrienti in generale migliorerà e l'assunzione di zucchero diminuirà, il che di solito porta a un minor numero di voglie e maggiore energia .

Quindi, cosa puoi mangiare quando sei su Whole30? Le cose che puoi divorare su Whole30 sono frutta, verdura, patate, carne (niente elaborato), uova, pesce, noci, semi, olio (olio d'oliva e olio di cocco), burro chiarificato e caffè. Sì, l'elenco è più breve ... ma almeno c'è il caffè, giusto?

Che cosa non si può mangi quando sei su Whole30? Quando si tratta di ciò che non si può mangiare su Whole30, la dieta proibisce prodotti lattiero-caseari, cereali (come cereali integrali, quinoa, avena e riso integrale), legumi (come fagioli, arachidi, ceci, lenticchie e soia), zucchero, dolcificanti artificiali, alimenti trasformati e alcool. Inoltre, non puoi mangiare cibo spazzatura, anche se lo ricrea utilizzando ingredienti sani e conformi alla dieta. Il pensiero è che può farti crollare e desiderare la cosa reale, che sconfigge totalmente lo scopo di un piano che dovrebbe aiutarti a sconfiggere le tue voglie.

Le somiglianze e le differenze

Hanno molto in comune, in realtà. Entrambe le diete si concentrano pesantemente sul consumo di fonti di cibo per lo più reali, come frutta e verdura! E liberando i vostri armadi da qualsiasi cosa trattata. Oltre a vietare le cose in scatola, nessuno dei due ti consente di mangiare alimenti di base comuni, come cereali, legumi, zucchero e latticini.

Ma ecco dove divergono: poiché Whole30 dura solo 30 giorni, è molto più rigoroso. Se ti allontani dal piano, devi ricominciare da 30 giorni. Paleo, d'altra parte, dovrebbe essere più un approccio a lungo raggio. Per questo motivo, è un po 'più rilassato, permettendoti di vivere la tua vita migliore e avere più libertà in alcune aree, come l'alcol.

Quale è giusto per te?

Coloro che scelgono Whole30 di solito lo fanno per scoprire le sensibilità alimentari, combattere una dipendenza da zucchero o migliorare la loro relazione con il cibo e cambiare le loro abitudini. Le persone che scelgono Paleo, d'altra parte, potrebbero già conoscere le loro intolleranze o allergie e voler mangiare da un piano che mantiene la loro salute sotto controllo. Ecco perché è spesso raccomandato a chi ha malattie croniche, poiché esclude gli allergeni comuni (come i latticini e i cereali), quindi è molto anti-infiammatorio.

Sia che scegliate una di queste opzioni sia che rispettiate un piano che vi consenta di essere più equilibrati, cercate sempre ciò che vi sembra giusto. E le buone notizie? Se uno non funziona, ci sono molte altre opzioni da provare.

Emmy Rossum addolcisce i suoi muffin Paleo con questi due ingredienti segreti extra-sani. Oppure prova queste ricette di condimenti per insalata conformi a Whole30 per mantenere il tuo pranzo al tavolo tutt'altro che triste.